curva

NEWS

PRESENTATI I RISULTATI DELL'ESPERIENZA DI COMPOSTAGGIO SVOLTA A PRACATINAT
Il 25 novembre 2011 si è tenuto a Pracatinat il seminario "Il compostatore elettromeccanico è una valida alternativa per il trattamento di scarti organici?", presentazione dei risultati dell'esperienza di compostaggio condotta nell'ambito del progetto R2D2 presso l'omonimo Laboratorio didattico sull'Ambiente di Fenestrelle (TO). Un nutrito e qualificato pubblico ha seguito il seminario, a dimostrazione dell'interesse suscitato dalla sperimentazione (prima esperienza in Piemonte e tra le prime in Italia) anche oltre i confini dei territori dei partner di progetto.
Per scaricare la presentazione: http://extranet.regione.piemonte.it/ambiente/rifiuti/
R2D2 PRESENTATO FRA I BUONI ESEMPI DI GESTIONE FONDI FESR IN PIEMONTE
Nell’ambito del piano di comunicazione del programma Alcotra, la Regione Piemonte ha organizzato un convegno per presentare i risultati dei primi progetti conclusi e fornire informazioni sulla riapertura del bando per la presentazione di progetti singoli. L’evento si è svolto mercoledì 30 novembre 2011 a Torino presso il Centro Incontri della Regione Piemonte – Corso Stati Uniti, 23. In allegato il programma dell'evento.
FIRMATO IL PROTOCOLLO DI INTESA FRA LA GDO E LA REGIONE PIEMONTE PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI
IDopo un’intensa fase di programmazione e coordinamento del tavolo tecnico finalizzato alla sottoscrizione di un accordo per la riduzione dei rifiuti e per la creazione di punti vendita “sostenibili” il 28 settembre 2011 è stato siglato, nel corso della conferenza stampa ed alla presenza dell'Assesseore Regionale Roberto Ravello, il protocollo di intesa definitivo dei fra Regione, Consorzio CISA (Ente capofila del Progetto) e rappresentanti di quattro marchi presenti sul territorio (Auchan, Coop, Il Gigante, Leroy Merlin). I diciassette punti vendita aderenti si sono impegnati, inoltre, a promuovere le buone pratiche messe in atto con strumenti di comunicazione personalizzati quali totem e stopper per reparti in diverse tipologie.
Alla pagina dedicata alla rassegna stampa è visibile il video della firma dell'accordo.
CONVEGNO FINALE - 29 SETTEMBRE 2011
I partner del progetto R2D2, la Regione Piemonte, il Pays Sisteronais-Buëch di Sisteron, Gesper di Digne, il Consorzio Cisa di Ciriè (soggetto capofila del progetto), il Consorzio Canavesano Ambiente (CCA) di Ivrea, il Consorzio Smaltimento Rifiuti Area Biellese (COSRAB) e la Comunità Montana del Giovo (SV), presenteranno a Torino il 29 settembre prossimo gli importanti risultati ottenuti in circa due anni di attività di cooperazione.

L’inizio dei lavori è fissato per le 9.30 presso il Museo Regionale di Scienze Naturali (Via Giolitti 36 – Torino).

La partecipazione è gratuita previa iscrizione con comunicazione all'indirizzo info@riduzione2-dechets2.eu

Programma degli interventi
LA SPERIMENTAZIONE DEL COMPOSTATORE AUTOMATICO DEI RIFIUTI ORGANICI PRESSO PRACATINAT - FENESTRELLE
Compostatore automatico dei rifiuti organiciIl 5 luglio scorso è stato installato un compostatore elettromeccanico per il trattamento degli scarti organici a Fenestrelle, presso il laboratorio di educazione ambientale di Pracatinat, che dispone di un servizio di ristorazione di circa 100 pasti al giorno. Il sistema di trattamento si colloca tra il compostaggio domestico ed il compostaggio industriale.
La Regione promuove l’iniziativa, prima esperienza in Piemonte, seguendo operativamente la sperimentazione di questo nuovo metodo al fine di valutarne la capacità di trasformare, in tempi relativamente brevi, il rifiuto organico in ammendante secondo gli standard di qualità, tenendo conto anche degli aspetti economici, organizzativi, logistici ed amministrativi.
La sperimentazione di autocompostaggio presso la struttura di Pracatinat assume inoltre un valore aggiunto legato all’attività educativa effettuata presso il laboratorio didattico visitato da molte scolaresche.
Il compostatore è costituito da una struttura cilindrica chiusa di circa 1,5 mc, nella quale viene conferito quotidianamente il rifiuto organico prodotto dalle cucine e dalla mensa del Consorzio Pracatinat; il rifiuto, aerato e rivoltato tramite una coclea, permane nella camera per almeno 40 gg, nella quale avviene la prima fase della trasformazione, ovvero quella potenzialmente più odorigena.
Successivamente il rifiuto viene prelevato per essere stabilizzato all’esterno, in un’apposita struttura di maturazione per almeno 50 giorni: al termine del processo (in tutto 90 giorni) si prevede che il rifiuto sarà trasformato in fertilizzante “ammendante compostato”, ovvero il cosiddetto compost di qualità.
La gestione del rifiuto organico sopra descritta permetterà di “liberare” dalla presenza dell’umido il rifiuto indifferenziato, consentendo di ridurne la quantità e la frequenza di raccolta, senza dover sostenere i costi della raccolta dell’organico.
Sulla base dei risultati della sperimentazione potranno essere predisposte linee guida per l’utilizzo di questo sistema da parte di utenze non domestiche produttrici di grandi quantità di rifiuto organico (industrie agroalimentari, mense...) e di utenze domestiche appartenenti a grandi condomini.
I primi risultati saranno presentati nell’ambito del convegno finale del progetto R2D2, previsto per il 29 settembre prossimo.
BUONO SCONTO PANNOLINI LAVABILI UTILIZZABILE ENTRO IL 31/07/2011
Ricordiamo a tutte le famiglie che hanno ritirato il buono sconto per l’acquisto del kit di pannolini lavabili che è possibile utilizzarlo ancora entro la data del 31/07/2011 presso i punti vendita convenzionati ed indicati sul buono stesso.
NOASCA: A PARTIRE DAL 18 LUGLIO MIGLIORA IL SISTEMA DI RACCOLTA DIFFERENZIATA (Consorzio CCA)
In preparazione al cambiamento di sistema di raccolta con l’introduzione dei cassonetti a raccolta controllata per il rifiuto indifferenziato che a partire dal 18 luglio coinvolgerà la cittadinanza, è stato organizzato un incontro pubblico serale di illustrazione del servizio, presso il Municipio, Venerdì 15 Luglio, mentre, il giorno seguente è stato predisposto un punto di distribuzione delle “chiavette” sempre in Municipio, dalle 10.00 alle 18.00.
Parallelamente, infine, verrà promosso il compostaggio domestico, altra pratica per ridurre i rifiuti, attraverso un corso teorico e pratico da tenersi Venerdì 22 Luglio (ore 20.45, parte teorica) e Sabato 23 Luglio (ore 9.30, parte pratica) sempre presso il Municipio di Noasca.
LA PIETANZA NON AVANZA
La pietanza non avanzaL’iniziativa sperimentale, promossa dall’assessorato all’Ambiente della Regione Piemonte è stata avviata lo scorso 15 febbraio e si concluderà alla fine dell’anno scolastico. La prima fase di sperimentazione coinvolge cinque scuole elementari torinesi (Antonelli, Aurora, Fontana, Gozzi, Spinelli), per un totale di circa 1500 pasti al giorno.
Il progetto, frutto di un accordo sulla gestione sostenibile dei servizi di ristorazione scolastica sottoscritto da tutti i soggetti partecipanti all’iniziativa (Direzione regionale Sanità; Servizio di Ristorazione Scolastica, Servizi Sociali e Divisione Ambiente del Comune di Torino; Associazione Banco Alimentare del Piemonte; ditta Compass Group; Asili notturni Umberto I), intende promuovere un consumo consapevole del pasto per una corretta crescita degli alunni, diminuire la produzione dei rifiuti e sostenere gli enti assistenziali.
I pasti non distribuiti nelle mense sono ritirati dai volontari del Banco Alimentare e consegnati agli Asili notturni Umberto I di Torino per essere consumati dai bisognosi generalmente la sera stessa. Tutte le fasi di ritiro, trasporto e conservazione dei pasti sono effettuate nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, utilizzando il sistema del mantenimento dalla temperatura fino all’arrivo presso l’ente benefico.
In 3 settimane sono stati ritirati dalle scuole e consegnati agli Asili notturni circa 700 pasti completi, oltre a 2000 porzioni di primi e contorni, per un peso giornaliero di circa 50 Kg di cibo che non diventa rifiuto. La sperimentazione verrà monitorata fino alla fine dell’anno scolastico, per valutare le quantità di cibo recuperato e per validare la procedura di ritiro e conservazione dei pasti, con particolare riferimento alla temperatura.
CAMPAGNA DI QUANTIFICAZIONE DEL RIFIUTO ORGANICO PRODOTTO DALLE FAMIGLIE
ATTENZIONE! Non svuotare questo contenitoreNell'ambito dell'Azione 1 del Progetto R2D2, promozione del compostaggio domestico, la Regione Piemonte ha avviato una campagna di pesatura del rifiuto organico prodotto dalle famiglie, al fine di quantificare il flusso di tale frazione nel rifiuto domestico.
In accordo con l’IPLA, l’Istituto per le Piante da Legno e l’Ambiente, è stato definito un metodo per quantificare la frazione organica per la quale non sarebbe più necessario attivare la raccolta differenziata grazie alla diffusione del compostaggio domestico.
Durante i corsi sul compostaggio domestico tenutisi nei territori dei tre consorzi partner del progetto R2D2 (CCA, CISA, COSRAB), sono state raccolte 179 adesioni volontarie per partecipare alla campagna di pesatura, da cui è stato estratto un campione di 91 famiglie presso le quali si sono realizzate le pesate del rifiuto organico e del rifiuto indifferenziato prodotti nell'arco di una settimana. Un secondo ciclo di pesate si svolgerà a cavallo tra giugno e luglio, per verificare la variazione di peso del rifiuto organico prodotto tra la stagione invernale e quella estiva.
Ad ogni famiglia del campione sono stati consegnati un cassonetto con il logo di R2D2 e una dotazione di sacchetti per il rifiuto organico.
Il primo ciclo di pesate si è concluso positivamente, avendo i volontari partecipato attivamente e seguito correttamente la procedura indicata.
Questi i dati provvisori di produzione: tra 205 e 220 grammi pro capite al giorno di rifiuto organico e tra 90 e 100 grammi pro capite al giorno di rifiuto indifferenziato.
Per più approfondite valutazioni statistiche sarà necessario attendere i dati relativi al secondo ciclo di pesate.
VISITE A DOMICILIO PER I COMPOSTATORI: CONSIGLI E VERIFICHE PER OTTENERE UN BUON COMPOST
Proseguono le attività di promozione del compostaggio domestico sui territori coinvolti nell’ambito del progetto di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia R2D2. Dopo gli incontri formativi sul tema per tecnici e amministratori locali (estate 2010) e i corsi per i cittadini (autunno 2010), si è infatti svolto il primo segmento di un’indagine presso un campione volontario di famiglie, per misurare la quantità dei rifiuti sottoposti a compostaggio domestico, in collaborazione con la Regione Piemonte.
In questi giorni inoltre sui 3 territori consortili è cominciata un’attività di valutazione sul territorio della qualità del compostaggio domestico praticato dalle famiglie. Pertanto tecnici (agronomi) stanno effettuando visite a domicilio presso le famiglie che sono inserite negli elenchi comunali dei “compostatori”. Scopo dei sopralluoghi atti a verificare l’andamento del compostaggio, fornire consigli per la conduzione del processo e l’utilizzo del compost, compilare un apposito questionario informativo.
CONSORZIO CISA: E’ ATTIVO LO SPORTELLO INFORMATIVO DEDICATO AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO
Per aiutare le famiglie che praticano il compostaggio domestico, il Consorzio CISA, nell’ambito del progetto di cooperazione transfrontaliera R2D2, ha attivato un servizio di sportello informativo, per chiarire eventuali dubbi e rispondere a specifiche domande.
E’ sufficiente inviare una e-mail all’indirizzo info@cisaweb.info oppure chiamare il numero verde 800071302, fornendo il nominativo, il quesito da porre e i riferimenti per la risposta (n. telefonico fisso e orari per la risposta). Un dottore agronomo risponderà telefonicamente o per posta elettronica nel giro di qualche giorno.
Su questo sito e su quello di CISA si possono trovare già alcune risposte ai dubbi e problemi più frequenti (“FAQ”). L’elenco verrà via via arricchito sulla base delle nuove domande e risposte di interesse generale.
Ciriè 27 novembre 2010
INCONTRO IN-FORMATIVO a Ciriè sulla promozione all'uso di pannolini lavabili
Pannolini lavabiliIl 27 novembre alle ore 16.00, l’Istituto Troglia di Ciriè ospiterà un evento in cui un’ostetrica e una mamma testimonial illustreranno l’utilizzo dei pannolini lavabili. Presenzieranno l’Assessore all’Ambiente Cinzia Franza, la Presidente del Consorzio Cisa Nadia Betti e il Direttore Giovanni Perucca.
Sarà, inoltre, illustrata l’opportunità per tutte le famiglie residenti nel territorio d’ambito del Consorzio CISA di provare i pannolini lavabili con un buono sconto del 40% per l’acquisto di 1 kit (10 pannolini, 2 mutandine, 100 veli raccoglifeci). L’incontro sarà stato accompagnato da un’attività di animazione per i bimbi e una merenda per tutti.

Vi aspettiamo numerosi!
Biella - Ivrea 19 novembre 2010
CONFERENZA STAMPA per l'illustrazione dello Stato di avanzamento di R2D2
Settimana Europea per la riduzione dei rifiutiGiovedì 25 Novembre alle ore 11.00 presso la Sala Santa Marta di Piazza Santa Marta ad Ivrea e Venerdì 26 Novembre alle ore 11.30 presso la Sala Conferenze del Museo del Territorio Biellese in Via Quintino Sella 59 a Biella, il Consorzio CCA di Ivrea e il Consorzio COSRAB di Ivrea invitano tutti i partner del progetto, gli amministratori locali e la stampa per comunicare lo stato di avanzamento delle attività del progetto R2D2 Riduzione Raccolta - Déchets de Demain. Ciascun Consorzio presenterà le attività svolte nell'ambito del progetto nel suo territorio di riferimento.

L'iniziativa si inserisce nell'ambito della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti.
Repubblica italiana Republique francaise Regione Piemonte Regione Liguria Region Provence Alpes Cote d’Azur Conseil Generale Alpes Haute Provence Conseil Général des Hautes-Alpes Ademe CISA COSRAB Comunità Montana del Giovo Gesper Pays Sisteronais-Buëch Regione Piemonte Home Page Unione Europea Alcotra